In primo piano


notizie »

Prospetto orario servizio Assistenza Sociale nei Comuni della Valle Camonica - 2018

Con il 2018 sono entrati in vigore i nuovi orari di ricevimento delle Assistenti Sociali nei vari Comuni del territorio camuno e alto sebino.

CORSO DI FORMAZIONE - Conoscere il fenomeno migratorio: teoria e pratica per l’accesso ai servizi

Sono ancora aperte le iscrizioni per il corso che vedrà avvio il 31 gennaio prossimo

Dote Unica Lavoro - Report delle attività realizzate

Vi presentiamo il report delle attività svolte dal Servizio Territoriale Inserimento Lavorativo Eticosociale – S.T.I.L.E. sul territorio della Valle Camonica. S.T.I.L.E.è il servizio che, gratuitamente, su mandato dei Comuni soci dell’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona  opera con finalità di orientamento e supporto al lavoro, valuta le potenzialità e le capacità lavorative delle persone disoccupate, fornisce percorsi e strumenti che favoriscono il loro inserimento e la loro integrazione nel mondo lavorativo.

InNetwork. Sperimentazione servizi innovativi in rete 

Un anteprima dei risultati dell'analisi territoriale che ha permesso di osservare in profondità il tema dell’immigrazione nel territorio della Valle Camonica.  Questi risultati sono stati resi possibili grazie al progetto InNetwork. Sperimentazione servizi innovativi in rete è stato avviato nel luglio 2017 con l’obiettivo generale di migliorare i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi pubblici e amministrativi rivolti ai cittadini di Paesi terzi.

La mediazione familiare: lo spazio e il tempo per ricomporre il nuovo progetto genitoriale e…..non solo.

È sotto gli occhi di tutti che vi sia un vertiginoso aumento del numero delle separazioni e dei divorzi che evidenzia la fragilità della vita di coppia. Si tratta di un’esperienza dolorosa sia per i coniugi che per i figli, spesso spettatori deboli e impotenti. Per riuscire a mantenere saldo il legame genitoriale, a volte, occorre aiuto: è proprio in questo frangente che è opportuno il sostegno da parte di un professionista, il Mediatore familiare. 

Progetto Ri-Vestiamoci: un’opportunità per le donne Camune

L’obiettivo del progetto è la realizzazione di tirocini occupazionali (full-time o part-time) della durata minima di 3 mesi a favore di donne inoccupate/disoccupate dimoranti nei 24 Comuni aderenti al progetto: Pian Camuno, Artogne, Gianico, Darfo B.T., Angolo Terme, Piancogno, Cividate Camuno, Malegno, Ossimo, Borno, Niardo, Braone, Ceto, Cimbergo, Paspardo, Sellero, Capo di Ponte, Ono S. Pietro, Cerveno, Losine, Breno, Bienno,Berzo Inferiore e Esine.

L'affido familiare

L’affido familiare è l’accoglienza temporanea, nella propria casa, di un bambino o di un adolescente; viene attivato quando la sua famiglia non è in grado di prendersi cura in modo adeguato di lui.

InNetwork – Sperimentazione servizi innovativi in rete

L’obiettivo del progetto è il miglioramento dei livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi pubblici e amministrativi rivolti ai cittadini di Paesi terzi attraverso la formazione e l’aggiornamento degli operatori dei servizi pubblici e la sperimentazione di interventi a carattere innovativo, ai fini di una loro acquisizione all'interno della programmazione, mettendo in relazione territori diversi.

REI - Reddito di inclusione

Il Reddito di inclusione (REI) la prima misura unica nazionale di contrasto alla povertà a vocazione universale che sarà erogato dal 1° gennaio 2018 e sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione).

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI VOLTI AL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA ABITATIVA E AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE

Il presente avviso, emesso dall’Azienda Territoriale Servizi alla Persona nell’ambito delle linee di intervento contenute dalla D.g.r. n. 6465 del 10/04/2017 di Regione Lombardia e in linea con gli obiettivi previsti nel Piano di Zona 2015-2017, attua la misura 2 finalizzata a supportare l’emergenza abitativa e a contrastare la morosità incolpevole iniziale nel pagamento del canone di locazione, soprattutto a causa della crescente precarietà del lavoro o di precarie condizioni economiche derivanti da episodi imprevisti.

Sportello Affido Familiare

Gli Operatori possono essere contattati dal Lunedì al Venerdì al numero 0364.22693.