News

Progetto FAMI

31 maggio 2019

L’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona è promotrice del Progetto FAMI – Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 per il territorio della Valle Camonica.

Tale progettazione, attiva con finanziamenti ministeriali e con il monitoraggio di Regione Lombardia, si pone come obiettivo preminente quello di supportare e incentivare il processo di integrazione dei cittadini stranieri, nella consapevolezza che, per favorire tale processo, sia indispensabile una reciproca conoscenza nonché la possibilità, per il cittadino straniero, di comprendere appieno le modalità di accesso ai servizi e alle opportunità garantite dal territorio.

In collaborazione con la Comunità Montana di Valle Camonica e l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Vallecamonica, l’ Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona ha attivato, dal corrente anno, diverse azioni di sensibilizzazione, integrazione in tema di immigrazione come:

  • Creazione di una “governance” degli interventi promuovendo il coordinamento tra gli attori istituzionali, del privato sociale, dell’associazionismo, nella programmazione e attuazione degli interventi;
  • Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali attraverso l’attivazione di laboratori scolastici dedicati alle classi terze degli Istituti primari di secondo grado del territorio con l’obiettivo di promuovere integrazione sociale e multiculturalità superando stereotipi, pregiudizi legati alla provenienza e diffondere una cultura della diversità vista come scambio, arricchimento, valore sociale.
  • Promozione dell’accesso ai servizi socio- sanitari per i cittadini stranieri attraverso il Servizio di mediazione linguistico-culturale in un’ottica di inclusione e integrazione, con l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Vallecamonica si implementa la presenza delle mediatrici linguistico-culturali all’interno dei servizi socio-sanitari prevedendo una formazione dedicata alle problematiche familiari.
  • Servizi di informazione qualificata, attraverso canali di comunicazione con l’obiettivo di costruire un sito internet responsive in più lingue per facilitare l’accesso ai servizi di welfare. 
  • Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale: in questa fase l’Azienda Territoriale sta procedendo a istituire una collaborazione con realtà territoriali che possano costruire una Consulta Stranieri di carattere sociale e tecnico che possa fungere da portavoce delle problematiche che interessano i cittadini stranieri e contestualmente ricercare  soluzioni costruttive promuovendo il protagonismo degli stessi cittadini stranieri.

Si intende, inoltre migliorare il benessere delle famiglie straniere, soprattutto  monoparentali con figli minori, sostenendole nel percorso di autonomia e promuovendo l’integrazione e l’empowerment.

In quest’ottica l’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona sta cercando cittadini italiani o stranieri che possano dedicare parte del loro tempo a sostenere famiglie nella gestione ordinaria dei figli minori in un’ottica di integrazione e autonomia.

Chi fosse interessato, anche solo per avere informazioni più dettagliate, contatti i numeri  0364 22693 oppure 334 6430591 - Assistente Sociale Bellini Gloria.