Unità d'Offerta Socio Assistenziale

Articolazione di: Servizio Ricerca, Innovazione e Sviluppo

  • Responsabile:   Roberta FERRARI
  • Geometra consulente esterno - Paolo FANETTI
 

Orari di ricevimento:

Lunedì -
Martedì Dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30
Mercoledì Dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30
Giovedì Dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30
Venerdì -
Sabato -
Note: Si riceve previo appuntamento.

Funzioni

A seguito dell’entrata in vigore della L.R. 3/2008 “Governo della rete degli interventi e dei Servizi alla persona in ambito sociale e sociosanitario”, il processo di semplificazione amministrativa viene portato a compimento anche per le unità d’offerta sociali, per le quali l’autorizzazione in precedenza prevista dalla LR n.1/86 è sostituita dalla Comunicazione Preventiva d’Esercizio (CPE), che certifica il possesso dei requisiti previsti dalle disposizioni regionali. La vigilanza viene pertanto spostata sulla fase d’esercizio e quindi sulla verifica in concreto dello stato dei luoghi e di gestione.
L’Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona, come previsto dal contratto di servizio stipulato con gli enti soci, si farà carico di:
· supportare e fornire la propria consulenza agli Enti Gestori per l’avvio di nuove Unità d’Offerta;
· attivare l’istruttoria e la verifica della completezza della documentazione allegata alla CPE stessa;
· informare il Comune sull’esito dell’istruttoria e sui provvedimenti da adottare conseguenti alla verifica del mancato possesso dei requisiti previsti dalle normative;
· comunicare ai competenti Uffici Regionali dell’avvio di nuove Unità d’Offerta sociali;
· trasmettere gli aggiornamenti normativi agli Enti Gestori;
· mantenere aggiornata la mappatura delle unità d’offerta sociali;
· mantenere un archivio cartaceo di tutta la documentazione inerente le unità d’offerta sociali.
La documentazione inerente l’attività di cui sopra sarà archiviata presso gli uffici dell’Azienda.
Si precisa che sarà cura dell’Azienda inviare una copia, sia della CPE sia di tutta la documentazione allegata, all’A.S.L. di Valle Camonica-Sebino affinché possa assolvere il suo compito di vigilanza.